La vita è sogno, soltanto sogno, il sogno di un sogno (Edgar Allan Poe)

Archivio per novembre, 2009

finalmente

Finalmente a casa, posso dedicarmi  con un po’ di calma al mio blog. Anche qui il tempo è grigio, ma fa assai più freddo che a Milano, e per giunta piove (non posso nemmeno aggiungere…governo ladro).  Ma anche se non ne potevo più di stare là, Milano mi manca. Mi manca essere svegliata verso le 5 dalle vibrazioni della metropolitana, mi manca la moka da 3 tazze che ogni mattina, con il plaid sulle ginocchia, il pacchetto dei biscotti  e la tazza riscaldata, mi bevevo accoccolata sul divanetto della cucina mentre mio marito ronfava ancora beato (si alzava verso le 8.30) , mi mancano le passeggiate lungo corso Buones Aires,  corso Vittorio Emanuele o via Torino…mi mancano i musei ed i negozi…mi manca tutto insomma. Mah, forse sono incontentabile,  ho sempre detto che per me sarebbe una felicità se Bolzano fosse un rione di Milano.
Comunque…stamattina ripreso il solito tran tran.

Berlusconi mafioso?

E pure mandante degli attentati di via dei Georgofili e a Costanzo? Ma mi faccia il piacere, direbbe la buon’anima di Totò….E poi sembra logico voler ammazzare la gallina delle uova d’oro, nella fattispecie maurizio Costanzo che procurava un sacco di ascolti e di soldi a Mediaset?

per piccina che tu sia…

Finalmente a casa…ma sento già nostalgia di Milano.

(parva, sed apta mihi)


ultimi momenti

Stamattina abbiamo rivisto Kunu al bar. Ha finalmente trovato lavoro come magazziniere presso un supermercato in provincia. E’ stato contento di vedere che avevamo ancora i braccialettini che ci aveva venduto in agosto. E’ un’ottima persona e se lo merita davvero….Bonne chance…

frase del giorno

Ogni persona che passa nella nostra vita è unica, lascia un poco di sè e prende un poco di noi.

 


maschile..femminile

In questi giorni si sente e si legge " la trans Brenda" "la trans Natalie" "la trans Jennifer"… "LA" ? Anche se sono pieni di ormoni come polli di batteria e  con tette gonfie  di silicone  delle 6 misura, sotto sotto,  è il caso di dirlo, hanno ben altri attributi, quindi sono uomini a tutti gli effetti…perciò meglio dire "IL"  trans…

frase del giorno

I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente
fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori;
sempre liberi di separarsi,
senza separarsi mai. 
A. Bougeard


frase del giorno

Cuore rossoL’unica cosa importante quando ce ne andremo, saranno le tracce d’amore che avremo lasciato.Cuore rosso
(Albert Schweitzer)


frase del giorno

Spesso l’egoismo dell’oggi è conseguenza dei dolori di ieri.


frase del giorno

Nessun uomo è un totale mistero tranne che per se stesso
(Marcel Proust)


turpiloquio

dagli allo stronzo…Anche Fini ha ceduto alla moda del turpiloquio, dicendo che chi non considera gli extracomunitari uguali a noi è uno STRONZO, ed ha invitato i media a non riportare il luogo di provenienza di chi commette reati, ritenendo che questo generi razzismo. Forse Fini non  ha ben chiaro cosa sia il vero razzismo, ossia ritenere che qualcuno sia superiore o inferiore a qualcun altro per il solo fatto di appartenere ad un etnia, una religione o un sesso differente dagli altri. Calderoli ha comunque replicato che sono STRONZI  anche quelli che li illudono che l’Italia sia il paese di Bengodi, dove tutto è permesso…

frase del giorno

Ti avverto, chiunque tu sia. Oh tu che desideri sondare gli arcani della Natura, se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi non potrai trovarlo nemmeno fuori. Se ignori le meraviglie della tua casa, come pretendi di trovare altre meraviglie? In te si trova occulto il Tesoro degli Dei. Oh Uomo, conosci te stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei


(Oracolo di Delfi)


ricorrenza

Oggi si festeggia la Virgo Fidelis, patrona deell’Arma dei Carabinieri.


una perdita

Ieri è mancato Lino Lacedelli, assieme a Desio, Bonatti e Compagnoni (assieme a lui nella foto), uno dei grandi nomi del nostro alpinismo.


21 novembre 2009 Monza

Oggi si va a Monza…se ci riesce, magari ci scappa anche un giro in pista.

******************************************************

Arrivare a Monza da Gorla, da quando ci sono i lavori sulla strada, è stressante. Ad un certo punto la carreggiata si restringe e forma un imbuto, dove si incanalano tutte le auto e si formano lunghe code.

Dopo Misano Imola e Mugello finalmente è stata la volta dell’autodromo di Monza. La prima cosa che stupisce è il contrasto tra l’atmosfera romantica del bosco che circonda il circuito, profumato di essenze muschiate ed avvolto da una leggera foschia

 e il rombo cupo delle auto che corrono in pista intervallato dal rumore secco delle frenate. All’entrata ci ha accolto il monumento ad Ascari, cui è dedicata anche una curva del circuito.

 

 Ci siamo registrati e siamo entrati al paddok. C’era anche una favolosa Gumpert Apollo… più che un’auto, un aereo senza ali….

    

   

  

 

di non so quanti cavalli, varie Lamborghini,

 Lotus,

 

Porsche,

 

Maserati e, naturalmente, Ferrari, ma anche qualche auto meno "nobile", come BMW, Audi e qualche Ford elaborata.

Prima abbiamo passeggiato sulle strade del bosco, per accedere alle varie tribune. Ad un certo punto, nei pressi della Lesmo, c’era anche una cascina diroccata,

con pecore, galline ed un micio socievole che si è avvicinato miagolando piano, in attesa di coccole. Altra passeggiatina per vedere la vecchia parabolica, ormai in disuso, alta e ripida quasi quanto un muro. Poi siamo andati direttamente al circuito, per me il più bello del mondo: speriamo solo che Roma non ci freghi il Gran premio d’Italia…sarebbe un delitto. Con Berto abbiamo fatto anche dei giri in pista sulla sua Porsche, roba da brivido, ma mai quanto le Lamborghini che sfrecciavano a velocità folle.

Verso le 17, all’imbrunire, è giunto il momento del ritorno. Un ultimo saluto alla costruzione illuminata e poi ritorno a Milano, dopo una giornata emozionante e  diversa dalle altre.

 

 


frase del giorno

Faber est suae quisque fortunae

(ciascuno è artefice della propria fortuna)


arte moderna

Non la capisco affatto… Ieri sera non siamo usciti, quindi dopo un DVD di Nero Wolfe abbiamo guardato un po’ di televisione. C’era una delle tante televendite di arte con dei quadri di Mario Schifano.

A me personalmente sembrano scarabocchi…Li confrontavo tra me e me con quelli visto l’altro giorno e che ho postato quassù, dove so vede l’attenzione al particolare. Non pretendo che tutti riportino fedelmente quello che vedono, Mi piacciono anche gli impressionisti, i pointillisti, i divisionisti, anche qualche quadro astratto, ma gli scarabocchi proprio no!

 


20.11.09

Oggi 2 mostre a Palazzo reale ..la Scapigliatura e, finalmente, Edgar Hopper, che aspettavo ancora dall’agosto scorso. Quest’ultimo è uno dei miei artisti preferiti, per come sa rendere le atmosfere urbane ed il senso di solitudine. Anche la rappresentazione delle ombre sui muri, con i chiaroscuri, le mezze tinte….molto interessanti i lavori preparatori dei quadri, di solito carboncini, con le indicazioni dei vari colori da usarsi in fase di pittura.

 


sento puzza di bruciato

Brenda, uno dei trans implicato nel caso Marrazzo, trovato carbonizzato in casa. Chissà quante altre alte personalità erano coinvolte nel giro dei trans…


frase del giorno

Chi cerca un amico senza difetti, resta senza amici e trova solo i difetti.


18 e 19.11


Oggi siamo andati a vedere la mostra fotografica  di Steve mc Curry

e  una personale di quadri di Fabio Aguzzi. Sono pitture davvero realistiche e,  dal vero, rendono molto più che sul PC.


frase del giorno

La bellezza appartiene all’uomo che la sa apprezzare

(Giustiniano)


Alitalia

Ancora scioperi…Dovevano aver il coraggio di farla fallire e liquidarla ancora anni fa…


che tristezza

Dopo tanti anni, addio alla storica Alfa Romeo di Arese che si trasferisce a Torino.